17 luglio 2016

"Vera Fotografia"

@ Futuribilepassato | Luca Tittoni. Periodo storico nel quale va tutto troppo velocemente. Dalla Francia alla Turchia senza neppure avere il tempo di respirare. La velocità che rende l'uomo assuefatto, a piccole dosi sempre più massicce dentro una guerra che squarcia i teleschermi e finisce dietro i vicoli di ogni città e latitudine. Pausa. Meglio ripiegare sulla sintesi concettuale, tecnica ed emotiva della fotografia. A Roma, fino al 28 agosto, presso il Palazzo delle Esposizioni, "Vera Fotografia".

“Quando fotografo amo spostarmi, muovermi. Non dico danzare come faceva Cartier-Bresson, ma insomma cerco anch’io di non essere molto visibile. Quando devo raccontare una storia, cerco sempre di partire dall’esterno: mostrare dov’è e com’è fatto un paese, entrare nelle strade, poi nei negozi, nelle case e fotografare gli oggetti. Il filo è quello; si tratta di un percorso logico, normale, buono per scoprire un villaggio ma anche, una città, una nazione. Buono per conoscere l’uomo”.
Gianni Berengo Gardin 

Qui e qui. Buona, eventuale, mostra. 
Foto post, clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per commentare in questo sito.