12 aprile 2016

Da un pianerottolo all'altro

@ Futuribilepassato | Luca Tittoni. Mentre nell'ipotetica casa comune volano stracci (qui), nemmeno fossimo in un condominio di periferia di uno stato considerato periferico  - come spesso va di moda nei tg economici -, il report datato fine 2015 di Peter Praet (qui), in soldoni, pardon, in "euroni", il capo economista della Banca Centrale Europea - non proprio un capo condomino di paese o qualcuno esterno alle maglie UE - presenta un rapporto duro, così definito: "...showing one devastating chart after another on how the euro has failed the Eurozone economy".
L'eco dell'austerità rimbomba nella tromba delle scale UE, lasciando l'area Euro intrisa da crescenti tensioni e stremata dalle folli politiche imposte dalla Germania.
Nella vecchia Europa con stati culla della civiltà relegati in garage e alla miseria, altri, propulsori di storia politica e ricchezza, tenuti volutamente al piano terra, la strada imboccata appare sempre più disastrosa.
Come in un condominio con esigenze profondamente diverse nel quale non si va d'accordo e dove si aprono discussioni da un pianerottolo all'altro.
Buona lettura. 
ECB Chief Economist: Ok, I Get it, the Euro Doesn’t Work. Clicca qui.
Foto post: APA.

1 commento:

Grazie per commentare in questo sito.