21 settembre 2015

In orbita gli eventi stellari della Notte Europea dei Ricercatori

@ Futuribilepassato | Luca Tittoni. Da Frascati a Trieste passando per Bari, Sassari, Pisa e Milano. Occhi ben aperti e non solo di fronte al telescopio, il venticinque settembre torna la Notte Europea dei Ricercatori (vedi link). Dal pomeriggio fino a notte inoltrata il cielo del Bel paese sarà attraversato da più di duecento eventi pronti a “brillare” nei rispettivi centri di ricerca. 
Alba del decimo anniversario per l’affascinante iniziativa promossa e finanziata dalla Commissione Europea che vede nel territorio castellano uno dei satelliti divulgativi di maggior pregio. Questo, grazie alla meticolosa organizzazione messa in piedi dall’Associazione Frascati Scienza che, per l’occasione, coordina anche gli istituti di ricerca scientifica presenti e che collaborano sinergicamente per la divulgazione al pubblico e per superare le cinquantamila presenze dello scorso anno.
Notte all’insegna della sostenibilità in favore della nostra unica casa, la Terra. E se il pianeta è grande, il programma (clicca qui) per questa decima edizione non è certo da meno, anzi, vastissima è la scelta di eventi per  bambini, famiglie, tecnici e curiosi. Il tutto si snoderà come in una piccola Via Lattea della ricerca, costituita dalle strutture di ENEA, Università La Sapienza, Istituto Nazionale di Astrofisica, Agenzia Spaziale Italiana, Università degli studi di Roma Tor Vergata, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Agenzia spaziale Europea, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Università degli studi di Roma Tre, dimenticando sicuramente qualche altro “attore e vettore” di questa magnifica serata.
Da Roma attraversando l’Italia e l’Europa per poi tornare a Frascati. Così a Carbonia, Sardegna, ci si prepara per la caccia ai raggi cosmici, agevolmente spiegati all’interno di un seminario che intratterrà gli studenti delle scuole superiori. A Cascina, poche ore dopo, non si starà certo a guardare, anzi, i cacciatori di onde saranno già in azione per uno spettacolo che “toccherà” le onde gravitazionali e i concetti di vibrazione. La pioggia di eventi “in stile” perseidi “cadrà” anche a Ferrara, dove, in Piazza Trento, dalle ore 15:00 alle ore 23:00, l’evento “Fisici senza frontiere”, consistente in giochi con prove interattive di Fisica insieme a giovani ricercatori, calamiterà ragazzi dagli undici anni in poi. 
L’esplorazione del programma arriva quindi a Frascati, dove si potrà spaziare dal concorso fotografico internazionale “Photowalk 2015” presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare fino ad assaporare “Una pizza al gusto Scienza”, nell’ambito del SaperMercato. Curiosi astrofili potranno cimentarsi nelle osservazioni con l’MPT telescope dell’Osservatorio Astronomico di Roma in quel di Monte Porzio Catone, il tutto alla ricerca di stelle e ammassi globulari. Come, poi, non volgere gli occhi pochi chilometri più in là e cioè presso l’Agenzia Spaziale Europea dove si potrà capire meglio la missione Rosetta, ovvero La missione, e, cosa non proprio semplice, come riuscire a far atterrare una sonda su di una cometa. E a proposito di universo, L’Agenzia Spaziale Italiana, nella sua nuova sede di Roma Tor Vergata, oltre a rendere disponibile il planetario grazie all’Associazione Tuscolana di Astronomia, illustrerà fino a mezzanotte anche una giornata tipo a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), alimentazione inclusa. Astronauti e Agenzia Spaziale Italiana? Maurizio Cheli e Umberto Guidoni saranno ospiti proprio presso Via del Politecnico e risponderanno alle domande del pubblico e del giornalista Paolo d’Angelo. Qualora vogliate poi suggerire idee per le successive edizioni della Notte Europea dei Ricercatori organizzata da Frascati Scienza, allora non vi resta che prenotare un posto al World Cafè e offrire i vostri numerosi spunti. 
Già, le prenotazioni, molti eventi saranno a ingresso libero, altri richiederanno una semplice prenotazione e tutti assolutamente gratuiti. 
Insomma, pronti per la maratona non stop e occhi aperti, non solo di fronte al telescopio, ma soprattutto guardando il ricco programma. Buon divertimento e buona scienza.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per commentare in questo sito.