23 maggio 2015

23 maggio 1992

@ Futuribilepassato | Luca Tittoni. In ricordo delle vittime di tutte le mafie, la memoria è molto o tutto ciò che abbiamo. Poesia di Alda Merini per Giovanni Falcone, clicca qui. In foto, l'albero di Giovanni Falcone, fonte foto, clicca qui.

La mafia sbanda,
la mafia scolora
la mafia scommette,
la mafia giura
che l'esistenza non esiste,
che la cultura non c'è,
che l'uomo non è amico dell'uomo.

La mafia è il cavallo nero
dell'apocalisse che porta in sella
un relitto mortale,
la mafia accusa i suoi morti.

La mafia li commemora
con ciclopici funerali:
così è stato per te, Giovanni,
trasportato a braccia da quelli
che ti avevano ucciso.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per commentare in questo sito.