24 settembre 2012

Frascati - Roma, al via la "Settimana della Scienza"

@ Futuribilepassato | Luca Tittoni
Sarà una Settimana all’insegna della Scienza, questa che inizia oggi lunedì 24 settembre e che culminerà con la Notte europea dei Ricercatori, venerdì 28 settembre. Musei, conferenze, presentazioni di libri, esperimenti, conversazioni scientifiche, spettacoli.  Tutto è pronto per i cinque intensi giorni che animeranno le principali strutture scientifiche della capitale e della cittadina dei  castelli romani.L’intero programma è stato presentato venerdì scorso, 21 settembre, presso la libreria AsSaggi, per l’occasione gremita di pubblico, dallo staff dell’Associazione Frascati Scienza che organizza l’intera manifestazione. Il programma completo è consultabile sul sito di Frascati Scienza. Per la maggior parte degli eventi in programma  è necessaria la prenotazione.Quest’anno la Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali della Sapienza , in collaborazione con l’associazione Frascati Scienza ha organizzato, a partire da lunedì 24 settembre,  un ciclo di 15 conferenze, che spaziano in tutte le discipline scientifiche, dedicate agli studenti delle scuole superiori, ma anche al pubblico generico,.
Gli argomenti approfondiranno le tematiche più svariate: dalla struttura dell’Universo, all’evoluzione umana, dagli intrecci fra Arte e Scienza fino alla possibilità di realizzare cosmetici e fitofarmaci con i batteri, dai legami tra Scienza e Democrazia fino ai concetti di ‘tempo’ e ‘energia’.
Gli studenti potranno così confrontarsi direttamente con i professori e con i ricercatori universitari. Un’occasione imperdibile soprattutto per chi già ha deciso di seguire la strada della Ricerca e di diventare un giorno un brillante scienziato. Tra gli eventi più significativi della Settimana, segnaliamo inoltre:

  • lunedì 24 settembre la giornata “B2B Ricercatori Impresa“, promossa da Frascati Scienza durante la quale si svolgeranno incontri bilaterali tra organismi di ricerca e PMI, al fine di favorire e incoraggiare la partecipazione ai bandi per l’innovazione d’impresa, per la realizzazione di servizi innovativi e per la creazione di start up.
  • Martedì 25 settembre: la presentazione di un libro sulla psicosi della fine del mondo, scaturita dal calendario Maya e le risposte fornite dalla scienza a questo argomento.
  • Mercoledì 26 settembre l’“International Cosmic Day”, un collegamento in diretta con il CERN di Ginevra, per celebrare il centenario della scoperta dei raggi cosmici.
  • Giovedì 27 settembre una conferenza alla Sapienza dell’astronauta Paolo Nespoli che detiene il record di tempo trascorso nello spazio.
  • Sempre giovedì 27, un’interessante conferenza, a Frascati, su “Scienza e fantascienza”.
Per tutta la settimana, i dodici ettari di parco e 2.000 metri quadrati di serre dell’Orto botanico, nel cuore di Roma, saranno aperti alle scuole e al pubblico. Tra le altre cose è stato organizzato un “giardino dei profumi” per i non vedenti: la classificazione delle piante da cui essi provengono è stata riportata anche in “braille”.
Le collezioni di piante e fiori rivestono particolare interesse non solo per importanza scientifica ma anche e soprattutto, per modalità di coltivazione e ricostruzione scenografica di ambienti, che aiutano il visitatore nella difficile opera di collocazione immaginaria della specie nelle aree di origine. L’Orto Botanico è inoltre una tra le strutture di questo genere attrezzata per i disabili: è stato infatti sistemato un sentiero e sono a disposizione due mezzi mobili a batterie che permettono di usufruire anche dei percorsi in collina, molto panoramici. Il parco ha organizzato un laboratorio ad uso dei visitatori, in cui, sotto la guida di esperti, si può, mediante attrezzature sofisticate, prendere visione dei segreti del mondo vegetale. Per esempio, è possibile osservare un fiore nei minimi dettagli osservando  le immagini su un monitor.
Ma l’Orto Botanico non è l’unico museo visitabile in questa Settimana. Oltre a questo, infatti,  i musei di mineralogia, paleontologia, geologia, storia della medicina, anatomia comparata, merceologia, zoologia, fisica, chimica, il museo di arte classica e il museo erbario, tutti parte integrante del Polo Museale della Sapienza, apriranno le loro porte al pubblico. (Fonte articolo, Frascati Scienza, clicca qui)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per commentare in questo sito.