05 settembre 2008

Le rose di Pantani

futuribilepassato.blogspot.com_Claudio Lolli e Gianni D'Elia
Per il blog al momento non c'è tempo, come così ben testimoniato da quel... in aggiornamento dal 1 ottobre. Tuttavia sono spesso "on line", a scaricar posta e a tener in fieri comunicazioni piacevoli. Una consuetudine soltanto affievolita in questo spossato settembre ancora molto caldo. Mi giunge un consiglio, un sussurro. Mi metto subito in cerca, io che da uomo e sportivo a quel campione devo emozioni rare. Finte o vere che siano state, con l'amaro o senza, col raggiro o no, sul momento le vissi come pure, epiche. Così ascolto questa canzone frutto di una poesia ora messa in note. L'emozione è veramente forte. Ho cinque minuti, violo la pausa del blog, non conta niente, non è formale, è solo simbolica, chissenefrega. In questo momento di quiescenza interrotto, è bello nel tornar a sopir di Futuribilepassato che campeggi Marco e questa splendida canzone.
-
«Siam tante voci, raccolte in un cerchio…»
«Ad una ad una, dal coro, ci stacchiamo…»
«Prima, come le altre, rivolte all'interno…»
«Poi, il nostro verso, sole, ridiciamo…»
«Ai lati del palco, in fila, ci mettiamo…»
«Maschi e femmine di questo concerto…»
«Al centro del cerchio, si scopre pian piano ... »
«Una bici da corsa, rovesciata ...»
«Con le ruote che girano per aria...»
«Se è stagione, ogni attore reca in mano...»
«Il papavero rosso del campione...»
«Fiore del sole, poesia del corridore...»
«L'umiltà della strada e del sudore...»
«Si sente, fin da qui, il fiato del mare...»
« Nella risacca roca è un pedalare...»
«Altro non fu l'ebbrezza che malore…»
«Nel grande spazio, già si fa la nave…»
«Passato e istante, il futuro fan sazio…»
«Di questo tempo ossesso è il nostro strazio...»
«Le rose che attendevano Pantani...»
«Piene di spine e sole di dolore... »
«Dal podio del mondo alle ferite mani...»
«Raccontate la storia del campione…»
«Di un sistema drogato che fa esami…»
«Come di questo vincere si muore...»
«Se vivere non basta più al domani...»
«E come tocca correre poi a folle...»
«Estinguere quel male che più impari...»
«Come il Pirata ciclista 1'autore assassinato di Scritti Corsari…»
«Scesi dal galeone, come cani...»
«Matati dal deserto delle folle...»
«O gente del deserto, offri una rosa...»
«Piangerà anche i sassi... con una cosa pietosa...»
«Spettacolo d'Italia, amore e orrore…»
«E tutta un'onda in pianto la Riviera…»
«Nel Paese dei Balocchi è notte nera…»
«Marco, vola sulla bici leggera...»
«L'ultima tappa è quella anche più vera...»
«Tu te ne vai dal falso di quest'era...»
«Marco, vola sulla bici leggera!...»

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per commentare in questo sito.