21 marzo 2008

Enea insegna le rinnovabili nel mondo

futuribilepassato.blogspot.com_Article Agenzia Ansa Italia
Lo sviluppo delle energie rinnovabili passa innanzitutto attraverso la conoscenza delle tecnologie frutto delle piu' avanzate ricerche ed e' proprio sulla diffusione di tali conoscenze via internet che l'Enea ha puntato con Desire-net, un progetto di e-learning per le energie rinnovabili presentato a Bruxelles il 19 marzo in un workshop intitolato ''Desire-net: fare dell'apprendimento a distanza un facile esercizio''. La validita' del programma, come strumento per trasferire conoscenze e tecnologie Res ai Paesi in via di sviluppo e' stata gia' riconosciuta quest'anno con l'assegnazione, da parte della Commissione europea, del Premio Europeo per l'Energia Sostenibile nella categoria ''programmi di cooperazione'', ma il successo continua. Il progetto, ha preannunciato la sua ideatrice e coordinatrice, ingegnere Anna Moreno, verra' presentato a maggio al Parlamento europeo e vivo e' stato l' interesse per il workshop organizzato dall'Enea a Bruxelles per spiegare come funziona, ma anche per lanciare una sfida, una provocazione, come ha spiegato nella sua introduzione Massimo Busuoli, capo dell'ufficio di collegamento tra l'Enea e l'Unione Europea. L'obiettivo e' che il lavoro fatto con Desire-net diventi il punto di partenza per nuove possibili progetti di collaborazione che ne sfruttino la modalita' innovativa. La storia di Desire-net inizia con una collaborazione con l'Unesco, interessato a fornire una base di conoscenze scientifiche sulle energie rinnovabili ai paesi dell'Europa orientale e del Mediterraneo meridionale. Pochi docenti dell'Enea, inizialmente, un gruppo piu' sostenuto, poi, con esperti di vari imprese, seduti in cattedra a Roma sono stati collegati con 36 universita' dove gli studenti non solo hanno potuto seguire il corso, ma anche fare domande. Ora queste preziose lezioni sono a disposizioni di tutti sul sito dell'Enea, dove confluiscono in un data base i risultati delle ricerche e delle conoscenze acquisite, tante che, a volte, spiega Anna Moreno, siamo come intasati. Tutti possono accedere gratuitamente al sito ed e' richiesta una registrazione solo per chi vuole seguire le lezioni. In questo modo sara' possibile garantire un costantemente aggiornamento degli sviluppi tecnologici. La piattaforma generale dei dati Enea e' stata visitata in nove anni da 35.000 utenti, mentre il piu' giovane Desire-net da circa 1000 navigatori, di cui meta' italiani, a testimonianza che il patrimonio Enea sulle Res contribuisce allo sviluppo del settore anche a livello nazionale. Il formato di Desire-net, redatto in inglese, e' stato studiato per rivolgersi ai tre attori necessari per poter far avanzare qualsiasi processo tecnologico: i decisori politici, i progettisti, i tecnici della manutenzione. Si e' tenuta in considerazione l'esigenza di flessibilita' in modo che i contenuti possano e debbano essere adattati alle esigenze delle singole realta' territoriali. La duttilita'e la validita' del programma e' tale che l'Unido ha avanzato una proposta per promuovere dei corsi in America Latina e in Africa mentre l'universita' di Belgrado si e' gia' impadronita del patrimonio Desire-net per organizzare un master sulle energie rinnovabili per 250 studenti.


OKNotizie Ti piace questo post? Votalo su OKNotizie!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per commentare in questo sito.