20 ottobre 2007

Mulini a vento per British Telecom

Posted by @Luca Tittoni@ article - Il Sole 24 Ore
Anche se ho il "vago" presentimento che il mulino riportato in foto sia con tutta probabilità olandese...
Con un passo senza precedenti in Europa, Bt, il colosso britannico delle telecomunicazioni ha deciso di produrre energia pulita in proprio e su ampia scala. La società ha infatti annunciato che costruirà una serie di mulini a vento per soddisfare da qui al 2012 il 25% del proprio fabbisogno energetico. Il progetto è ambizioso e comporta un investimento di 250 milioni di sterline (pari a 370 milioni di euro), ma i vertici della società, "benedetti" dal ministro dell'Industria John Hutton hanno pensato che ne valesse la pena. I mulini, che verranno costruiti su terreni di proprietà di Bt produrranno a regime un totale di 250 Megawatt di energia pari all'intero fabbisogno energetico di una città come Coventry.La società britannica di comunicazioni è d'altronde un gigantesco consumatore di energia su scala nazionale con una quota dello 0,7% del totale della Gran Bretagna. La decisione permetterà un risparmio di 500mila tonnellate di Co2 immesse ogni anno nell'aria. La società ha già ridotto del 60% le proprie emissioni di biossido di carbonio e punta con la nuova misura a ridurre ulteriormente di un altro 80%. Nel plaudire all'iniziativa Hutton ha incoraggiato altre industrie a seguire l'esempio di Bt. Un passo ardito che secondo vari esperti è destinato a trovare sempre più imitatori nel mondo delle imprese.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per commentare in questo sito.